Un nido per due, necessitava di un restyling completo.

Sono stata chiamata d’urgenza, per un intervento al cuore!

 

Ho gironzolato nell’appartamento,

ho osservato arredi, complementi e colori.

  Mi sono seduta sul divano e annotato tutto le modifiche e gli adattamenti che avrei suggerito alla mia cliente tenendo in considerazione le sue esigenze.

Punto primo, non perdere di vista gli arredi esistenti per cercare di ricollocarli nel progetto di restyling e per non dover consigliare ulteriori spese.

 La cucina, gli arredi dei due bagni, gli arredi della camera da letto acquistati all’Ikea ed il divano letto del living sarebbero rimasti saldi al loro posto, promesso!

Senza pietà, ho fatto la check list delle cosa da eliminare.

Mi sono soffermata sul rivestimento di due cuscini e di un piccolo pouf.

Avrebbero dovuto partire per la discarica ed invece, sono stati l’ispirazione per l’intera realizzazione.

Colori caldi e tinte pastello, quali migliori alleati per armonizzare i decori ed i mobili in legno anni 40?

Il pavimento esistente in gres porcellanato, bianco ottico è rimasto inalterato ed ha suggerito lo stesso colore ai soffitti ed ad alcune pareti.

Con l’aiuto di un bravo falegname è stato realizzato un armadio areato per nascondere alla vista la caldaia ed in una nicchia esistente è stata realizzato un piccolo locale lavanderia.

Il mio fido pittore ha realizzato il colore “su misura” utilizzando prodotti di alta qualità.

 L’appartamento è situato a Gardone Riviera, pochi passi dal lago e una ventata freschezza

l’ha reso un nido d’amore perfetto per trascorrere qualche giorno di relax durante il weekend o nella pausa estiva.

Che ne dite, obiettivo raggiunto?

 

 

 

 

 

 

 

                 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva