Le storie nel tempo cambiano…
Mentre Cappuccetto Rosso era spaparanzata al mare,
con il lupo ed i loro cuccioli,
la nonna ha raccolto dal proprio ortogiardino ogni delizia.
Accompagnata dal cacciatore,
 ha scavalcato il cancello
della casa di Cappuccetto,
ed ha lasciato il cestino ricolmo
sul tavolo del giardino.
Pomodori ciliegia, cuori di bue, a grappolo tondi lisci,
more e mirtilli,
gerani rosa e fucsia, plumbago, fiori di calendula,
asparigina e foglie di zucca.
Un tripudio di colori,
di sapori
 e d’affetto!
 
Non ha dovuto fare tante smancerie,
tipo che occhi grandi che hai … che bocca grande che hai…
perchè in casa non c’era nessuno.
Ha aperto il frigo e si è mangiata un ghiacciolo,
dopo aver stirato tutta la biancheria che Cappuccetto Rosso
aveva lasciato nella cesta.
 Credo che nel frattempo il cacciatore abbia letto il giornale! 

 

Morale?
Se non volete che la nonna superi le barriere
… cambiate la serratura prima delle vacanze!
Gianly